BIOGRAFIA

Paolo Petrocelli, PhD-EMBA-FRSA, è un manager culturale mosso dalla convinzione che la cultura, le arti e l’educazione rappresentino una delle principali forze positive di sviluppo, crescita e innovazione a livello globale.

Nel 2022 è stato selezionato dal think tankFriends of Europe fra le 40 giovani personalità più influenti d’Europa e nominato European Young Leader.

Petrocelli è il Direttore Generale dello Stauffer Center for Strings a Cremona, il primo centro musicale internazionale per l’alta formazione interamente dedicato agli strumenti ad arco, e Direttore Generale dell’Accademia Stauffer, tra le più prestigiose istituzioni musicali italiane.

Dal 2022, è il Direttore Generale di ClassicheFORME, il Festival Internazionale di Musica da Camera fondato dalla pianista Beatrice Rana.

Come cittadino attivo, si impegna a sostegno delle grandi cause no-profit, divenendo esponente di riferimento delle rappresentanze giovanili di alcune tra le più prestigiose istituzioni e organizzazioni culturali italiane e internazionali.

Presidente Onorario e Co-Fondatore dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (la più grande associazione giovanile del sistema UNESCO a livello internazionale), che ha guidato in qualità di Presidente per cinque anni (2015-2019), Petrocelli è Esperto dell’Agenzia esecutiva europea per l’istruzione e la cultura della Commissione Europea e  Cultural e Music Diplomacy Officer del Segretariato Permanente del Summit dei Premi Nobel per la Pace.

E’ stato inoltre Fellow dell’Alleanza delle Civiltà delle Nazioni Unite (United   Nations Alliance of Civilizations), Junior Fellow dell’Aspen Institute Italia, Membro della Global Shaper Community (Hub di Roma) del World Economic Forum, Vice Presidente Nazionale (2016) per l’Italia della Junior Chamber  International, la più grande organizzazione di servizio giovanile a livello mondiale affiliata alle Nazioni Unite, già Co-Fondatore e Presidente di JCI Roma nel 2014 e Direttore per i Rapporti con le Nazioni Unite della JCI Italy nel 2015.

Dal 2021, è Membro dell’Advisory Board di INTERSOS, la più grande NGO italiana.

In qualità di ambasciatore della diplomazia musicale, serve in molteplici ruoli istituzionali, favorendo la realizzazione di numerosi progetti di cooperazione culturale tra Europa, Medio Oriente, Africa, Asia e Stati Uniti.  

Paolo Petrocelli è Fondatore e Presidente di EMMA for Peace (Euro-Mediterranean  Music Academy), organizzazione internazionale no-profit per la promozione della diplomazia musicale tra Europa e Medio Oriente (Presidente Onorario, M°Riccardo Muti), Co-Fondatore e Direttore dei Rapporti Istituzionali e Affari Internazionali di Opera for Peace – Leading Young Voices of the World, Membro dell’Advisory Board della European Union Youth Orchestra (EUYO), Advisor e Presidente del Comitato Educazione della Commissione Musica del Ministero della Cultura del Regno dell’Arabia Saudita.

Dal 2019, Petrocelli è Cultural Advisor della band britannica Coldplay.

E’ Esperto in Materia di Cultura Musicale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Fondatore e Caporedattore di Music Diplomacy – Stories from the World, la prima blog community interamente dedicata al tema della diplomazia musicale, già Membro del Comitato Giovani dell’International Music Council, la più grande rete mondiale di organizzazioni e istituzioni attive nel settore musicale, e Membro del Comitato Giovani dell’European Music Council.

Nel 2014, su nomina del Presidente della Regione Lazio, entra nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro dell’Opera di Roma, come uno dei più giovani consiglieri mai eletti.  Nel 2015, la Fondazione Monte Paschi di Siena lo nomina Membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Accademia Musicale Chigiana di Siena ed il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca lo nomina Membro del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio di Musica Benedetto Marcello di Venezia, in qualità di Esperto MIUR

Nel 2015, è stato nominato Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Oregon Music Festival negli Stati Uniti d’America. Nel 2017, è stato nominato Membro del Consiglio di Amministrazione di Opera Lebanon, la prima compagnia d’opera del Libano. Nel 2018, è stato nominato Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Accademia Musicale Jacopo Napoli. Dal 2019, è Membro Onorario del Consiglio di Amministrazione dell’Orchestra Sinfonica di Stato dell’Armenia. Dal 2020, è Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione per l’Economia della Cultura.

In qualità di manager culturale, Paolo Petrocelli ha ricoperto incarichi di responsabilità all’interno di grandi aziende, multinazionali e fondazioni, maturando un’esperienza pluriennale che gli ha permesso di contraddistinguersi per un profilo professionale particolarmente innovativo e dinamico, in ambito nazionale e internazionale.

Già Advisor per lo Sviluppo Internazionale e i Progetti Speciali alla Royal Opera House Muscat (Oman), Responsabile per lo Sviluppo Internazionale e Progetti del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo e Direttore Artistico della Filarmonica del Festival, è stato per sei anniAssistente del Sovrintendente per lo Sviluppo Internazionale e le Relazioni Esternedella Fondazione Teatro dell’Opera di Roma.

A 27 anni, in qualità di Direttore Associato, è stato incaricato dell’apertura a Roma dell’ufficio di rappresentanza di IMG Artists, leader mondiale nel management dello spettacolo e dei grandi eventi. Per l’agenzia internazionale, ha curato la carriera di alcuni tra i più talentuosi giovani strumentisti a livello internazionale, fra cui il pianista Alexander Romanovsky e la violinista Anna Tifu.

Petrocelli è il Coordinatore per l’Italia di Sound Diplomacy, l’organizzazione leader a livello internazionale per lo sviluppo di strategie e politiche musicali.

Petrocelli è Docente del Master of Musicdell’Università LUISS di Roma, Docente del Master in Diplomazia Culturale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Docente del Master in Gestione e Digitalizzazione del Patrimonio Culturalepresso la John Cabot University, Docente del Master in Performing Arts Management presso l’Accademia Teatro alla Scala, Docente di Organizzazione, Docente del Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali presso Sole 24 Ore Business School, Docente del Master of Music Business presso la European School of Economics, Docente Ospite del Master in Arts & Cultural Management presso la Burgundy Business School di Digione, Docente al Corso in Music Business del SAE Institute, Docente di Diritto e Legislazione dello Spettacolo Musicale presso il Conservatorio di Musica Buzzolla di Adria.

Già Direttore del Master in Management Culturaledella Rome Business School, è il Coordinatore del Professional Certificate in Diplomazia Culturale e Cooperazione Internazionale presso l’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale), Coordinatore del Programma in Diplomazia Culturale presso l’Università Bocconi, Direttore Scientifico del Master in Creative Direction for the Performing Arts presso l’Accademia di Costume e Moda.

In qualità diDocente Ospite, collabora con numerose università, fra cui New York University, l’Université Paris-Sorbonne, l’Università LUMSA, lo IED di Roma.

E’ Fondatore e Coordinatore di Opera Futura, il primo osservatorio italiano indipendente dell’opera lirica e Coordinatore del Gruppo Giovani dell’Associazione Economia della Cultura.

Paolo Petrocelli ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Economia, Marketing e Creatività presso l’Università IULM di Milano, un Executive MBA presso la SDA Bocconi School of Management di Milano e l’Oxford Executive Leadership Programme presso la Saïd Business School dell’Università di Oxford.

Petrocelli è diplomato in violino presso il Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma, laureato in Lettere con indirizzo Letteratura, Musica e Spettacolo, sotto la guida di Philip Gossett, presso l’Università Sapienza di Roma, in Musica presso la Middlesex University di Londra. Ha inoltre conseguito il Diploma di Esperto in Cerimoniale e Protocollo Nazionale e Internazionale presso la SIOI, Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale.

Vincitore di un prestigioso premio di ricerca offerto dalla Beinecke Rare Book & Manuscript Library, Petrocelli è nominato nel 2011 Visiting Fellow in Musicologia presso la Yale University, dove ha svolto un periodo di ricerca e seminari dedicati allo studio di numerose partiture manoscritte originali di William Walton.

Nel 2016 è stato invitato in qualità di Visiting Researcherdal MIT Media Lab del Massachusetts Institute of Technology, dove ha svolto un periodo di ricerca per elaborare nuovi modelli manageriali di gestione per centri culturali e artistici del futuro, in collaborazione con il compositore Tod Machover e il gruppo di studio Opera of the Future.  

Dal 2020, è Ricercatore Affiliato presso il metaLAB (at) Harvard, centro di ricerca internazionale presso l’Università di Harvard, dove coordina assieme a Jeffrey Schnapp il progetto “Future Stage” dedicato ad investigare il futuro delle arti performative.

Petrocelli è iscritto all’Ordine dei Giornalisti, scrive per Forbes e Huffington Post, è Membro del Consiglio Editoriale della Cambridge Scholars Publishing, ed è un TEDx Speaker.

Paolo Petrocelli è Fellow della Royal Society for Arts, Fellow e Membro del Responsible Leaders Network della BMW Foundation Herbert Quandt, Membro dell’Advisory Council dell’Harvard Business Review e Membro Ufficiale del Forbes Nonprofit Council e del Rolling Stone Culture Council.

“Uno dei manager culturali più influenti a livello internazionale”

— FRIENDS OF EUROPE

BIOGRAPHY

Incarichi Istituzionali


Consigli di Amministrazione


Management


Incarichi Accademici


Network


Concorsi Internazionali


Non-Profit


Giornalismo & Editoria


Educazione